Elena Celeste : è ancora viva? . Il caso è ancora giallo

Il caso di Elena Celeste sta invadendo i programmi televisivi, i giornali, le pagine internet e anche lo stesso Facebook. Elena Celeste è una donna di 37 anni scomparsa a Motta di Costigliole un venerdì di Gennaio,precisamente il 24. Il marito è tornato verso le otto dal lavoro e non l’ha trovata a casa. Elena, a detta del marito,  è una donna molto religiosa, casa e chiesa, dedita alla sua famiglia, al marito, ai figli. Puntuale negli orari, non usciva mai tardi e non percorreva altra strada se non per accompagnare i figli a scuola oppure per andare a fare la spesa. Cosa avrebbe spinto la donna quindi ad evadere da quello schema? Dalla monotonia che viveva e da  sani principi che aveva? . Il marito,quindi, pensa subito ad una scomparsa. Scapperebbe mai una donna che ama profondamente i propri figli? . Non so rispondere a questa domanda. La mente umana è un meccanismo complesso,difficile che davvero non sono in grado di comprendere. Il marito è una persona umile che non sa neanche quello che dice. Diffonde a mezzo mondo la relazione della donna con un vecchio amico delle elementari con cui aveva iniziato a sentirsi poco dopo essersi iscritta su fb. Dall’iscrizione su fb iniziano anche le gelosie del marito ,poichè la donna spesso si sente con uomini e chatta con loro. Forse proprio questa incessante monotonia spinge la donna ad incontrarsi con l’amico dell’elementari in un centro commerciale. Dopo l’incontro decidono di “imboscarsi” dietro un cantiere appartandosi in intimità. Cosa è questa? Questa è la classica storia di una donna che per evadere dalla monotonia cerca qualcosa di diverso e così,sbagliando,tradisce il marito. Dopo il tradimento,chiaramente, la donna è in colpa. Elena, la donna casa e chiesa ,all’improvviso compie un gesto che una persona sana di principi non avrebbe mai compiuto: LO TRADISCE. E così iniziano le crisi notturne , i pianti isterici, le voci che la donna  sente nella sua testa. Il senso di colpevolezza la attanaglia non la molla  e decide di confessare. Confessa perchè,oltretutto, è anche minacciata. Perchè? Ed ora ve lo spiego subito. La donna ritiene che dopo essersi imboscata con l’amichetto, quest’ultimo abbia aperto il portabagagli ed azionato un meccanismo che la abbia ripresa. Il video,dice la donna, circolava ovunque: su fb, su internet e si è stupita che il marito non l’abbia visto. Il video è la minaccia per far sì che la donna possa continuare a vedersi con i suoi “amichetti”.

Dove sarà la donna? Non si sa niente. Hanno cercato nel fiume, e continuano a cercare . C’è chi,addirittura, dice di averla vista stanca e distrutta su un pullman. Io spero ,vivamente, che elena sia viva. Francamente credo,però, che questo caso abbia qualcosa di simile con il caso di Cogne …Il marito appare sereno,tranquillo ma ,secondo me, sa benissimo di essere lui il colpevole. Mi sbaglierò? Voglio sperarlo.
Intanto i bambini continuano ad ascoltare la storia che gli racconta il papà dell’incontro con la mamma e credono che prima o poi tornerà….
Ed un altro paio di scarpe si aggiungono alla lista delle donne vittime della violenza altrui…Che sia ora quella del marito o quella  di altri…
Anche le parole sbagliate, a volte, sono una forma di violenza.

elena celeste

Io ho trovato Messaggi compromettenti sul computer, mentre andavo a scuola io ho incrociato la macchina che andava via. Me l’hanno portata via io non ho dubbi. Io conosco questa persona e so che se l’è portata. Io ho chiesto a questa persona perchè ha madnato 7-8 messaggi a mia moglie. Elena è sempre stata una brava casalinga e una brava mamma. Mia moglie non sopportava questa persona. Forse le hanno raccontato qualcosa di strano, le hanno detto qualcosa di strano, dei ricatti. Elena mi aveva chiesto di proteggerla. Io non ce la faccio più a parlare. “

 

elena celeste1

Elena Celeste : è ancora viva? . Il caso è ancora giallo

Vota questo articolo!

Leave a Reply