Lecco : 3 sorelle uccise e Madre in stato di shock

Il mio post di questa domenica non è dedicato al trucco, al make up o ad altri argomenti frivoli. Questo articolo voglio dedicarlo alle tre bambine di origine albanese uccise a Lecco da un assassino di cui non si sa niente. Queste bambine sono morte a casa loro, in un luogo in cui dovrebbe esserci pace,serenità,amore e soprattutto SICUREZZA. Le bambine uccise avevano rispettivamente 14, 8 e 3 anni. La madre ha riportato ferite al collo e tagli che si pensa derivino da una eventuale colluttazione con l’assassino. La donna è viva anche se in stato di shock,invece le bambine non ci sono più. Una vita strappata da un estraneo,l’innocenza tolta a chi ha ancora nei propri occhi la voglia di vivere, la voglia di giocare, di sperimentare cose sempre nuove e diverse. Uccidere è il gesto più folle ed insano che una persona possa fare. Non ci sono motivi per farlo. La rabbia,l’odio,la vendetta non sono moventi validi per uccidere qualcuno e soprattutto per uccidere tre bambine che della vita ancora dovevano scoprire tutto. Resto interdetta ed attonita di fronte a tutto questo. Mi domando cosa spinga qualcuno a compiere questi atti scellerati ma dentro me non riesco a trovare nessuna risposta. E questo,sapete perchè? Perchè non ci sono risposte. L’assassino è in fuga e c’è la speranza che si possa trovare e a dire di Alfano ” dovrà restare in carcere per il resto dei suoi giorni”. Intanto nessuna galera, nessun giorno trascorso senza cibo,senza dormire equiparerà mai il bene più prezioso sottratto a delle povere bambine che hanno subito una violenza indescrivibile.  Quello che chiedo è un po’ di giustizia. Giustizia e rispetto per la vita altrui.

Ore 20,47 . Non cancello il post che ho scritto stamane ma voglio dirvi come si è conclusa questa triste vicenda. L’estraneo,lo sconosciuto era proprio la madre. La donna è crollata dopo le numerose domande che le sono state poste ritenendo di non ” farcela più “. Ecco come si conclude questo caso.La figlia più grande ha cercato di difendersi le altre,invece, sono state uccise nel sonno ed adagiate sul letto.  3 figlie sangue del suo sangue uccise a coltellate da una madre che dovrebbe proteggere ed invece è feroce, spietata, senza cuore e commette un efferato delitto. Un triplice omicidio. Non so cosa dire, mi verrebbe da piangere. Vorrei piangere perchè tutto questo mi fa paura. Mi fa paura la mente umana, gli scatti d’ira e di follia che possono pervenire nella mente di alcune persone.  Oramai uccidere è diventato un trend, una moda UNA GIUSTIFICAZIONE quando le cose si fanno difficili ,complicate. VIVERE e’ un diritto e se non si ha la forza di farlo bisogna avere anche il coraggio di non mettere al mondo qualcun altro . E soprattutto di non ammazzarlo. Con che coraggio ti guarderai negli occhi? Con che coraggio guarderai negli occhi tuo marito non appena tornerà dal viaggio in albania? Ti guarderai come prima, già lo so. Perchè le persone come questa donna non hanno cuore, non hanno emozioni sono solo delle pazze scellerate.  Ed è questo l’ennesimo caso di omicidi che si concludono nella cerchia familiare tra chi DOVREBBE AMARSI ed invece si ODIA. Riposate in pace ,almeno nel paradiso sarete più serene.

Tre bimbe uccise: madre ha ferite da taglio alle mani Tre bimbe uccise: madre ha ferite da taglio alle mani

Lecco : 3 sorelle uccise e Madre in stato di shock

Vota questo articolo!

Leave a Reply